Autorizzazione ai fini del vincolo idrogeologico
( L'autorizzazione ai fini del vincolo idrogeologico è rilasciata dal Comune per: a) la trasformazione della destinazione d'uso dei terreni attuata per la realizzazione di edifici, manufatti edilizi, opere infrastrutturali ed altre opere costruttive diverse da quelle di cui al comma 4; b) la realizzazione di opere o infrastrutture e i movimenti di terreno che possano alterare la stabilità dei terreni e la regimazione delle acque diversi da quelli di cui al comma 4. urn:nir:regione.toscana:legge:2000-03-21;39~art42 )

Iter

L'iter del procedimento è definito in dettaglio dal Regolamento regionale 08/08/2003, n. 48/R, art. 71 e il termine complessivo di conclusione è di 60 giorni dalla presentazione della domanda.

La richiesta di autorizzazione è obbligatoria. I lavori non potranno avere inizio prima del titolo abilitativo edilizio.

La validità temporale massima delle autorizzazioni è di cinque anni. Nell'autorizzazione può essere indicato un termine di validità inferiore.

Rilascio di provvedimenti finali
Quando il procedimento amministrativo si conclude positivamente è emesso un provvedimento (Legge 07-08-1990, n. 241, art. 2). Per ottenere il rilascio del provvedimento consulta la sezione servizi connessi
Durata massima del procedimento amministrativo
60 giorni
Procura
L'istanza può essere presentata da un procuratore, che deve sottoscrivere la Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà resa dal procuratore.
Moduli da compilare e documenti da allegare
Istanza per il rilascio di autorizzazione ai fini del vincolo idrogeologico
Copia del documento d'identità
Dichiarazione di pagamento dell'imposta di bollo
Documentazione fotografica
Elaborati grafici
Individuazione dell’area di intervento in vincolo idrogeologico
Relazione geologica e geotecnica e risultanze delle indagini geologiche
Ricevuta di pagamento di sanzione amministrativa
Ulteriori immobili oggetto del procedimento
Ulteriori intestatari del procedimento
Ultimo aggiornamento: 19/09/2019 15:44.04